The Producers

Tenute Tonalini

Quando pensiamo ad un’azienda familiare che va avanti da più generazioni, ci immaginiamo una storia trasmessa da padre in figlio in cui con ogni nuovo protagonista si aggiunge un mattone, fino a costruire un solido muro di conoscenza e tradizione. La vita dei vignaioli è invece fatta spesso di rischi e scommesse, mattoni che vanno e che vengono, in cui talvolta c’è bisogno di buttare tutto giù e ricominciare.

Tenute Tonalini nasce nel 1865 da Tommaso, che decide di trasformare l’osteria di famiglia in un’azienda vinicola. L’acquisto dei primi vigneti a Montù Beccaria segna l’inizio di una cantina storica, che con l’aiuto del figlio Oreste e di 52 altri produttori pone le fondamenta della Cantina Sociale di Montù. Un grande progetto, che aiuta la cantina ad espandersi e migliorarsi. Due generazioni dopo, agli albori degli anni 90, la Cantina Sociale cessa la sua attività, e l’allora gestore delle Tenute Franco Tonalini acquista il suo Enopolio: nasce così la “Cantina Storica di Montù Beccaria”.

All’interno della Cantina Storica sono state individuate alcune parcelle di vigne vecchie con esposizione particolarmente favorevole, contraddistinte da uno spiccato e riconoscibile carattere di complessità e concentrazione. Si è deciso di vinificare tali parcelle separatamente, creando una linea di altissima qualità destinata soltanto a clienti privati e ristoranti. Hanno così avuto origine le Tenute Tonalini, oggi nelle esperte mani di Fabio Tonalini, grande comunicatore, e Davide Nespoli, artista dell’enologia. La cantina è stata dotata delle più moderne attrezzature di vinificazione, pur preservando il suo fascino di architettura industriale del primo 900. Oltre 70 ettari danno vita a vini e spumanti eccellenti, che anche la nuova generazione si dimostra interessata a portare avanti, con i figli di Fabio in prima linea tra cantina e filari.

Scroll Down

Vini

Barone

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo
  • Vendemmia: metà settembre, manuale
Vinificazione:

l’uva diraspata e pigiata subisce una lunga macerazione a contatto con le bucce. A seguire si procede con la fermentazione a temperatura controllata. Il vino matura 12 mesi in botti di
quercia Allier e Tronçais prima di venire assemblato e imbottigliato.


Tasting note:

il colore è di un rosso rubino chiaro con sfumature granata. Al naso si presenta un insieme intenso e complesso di aromi, alcuni propri del vitigno, spiccatamente verso la frutta matura, altri legati alla quercia, di carattere speziato. Al palato è un vino pieno, leggermente astringente in gioventù, caratterizzato da complesse note balsamiche e tostate, accanto a frutta essiccata e liquirizia. Il finale è persistente.


Potenziale di invecchiamento:

medio. Vino già molto apprezzabile, che può maturare ancora qualche anno in cantina.

Blanc de Noir

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Spumante Brut Metodo Classico VSQ
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Spumante Brut
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: di origine sedimentaria con marne e argille finissime
  • Vendemmia: metà settembre, manuale
Vinificazione:

in bianco, con pressatura soffice. I mosti fiore delle singole parcelle fermentano separatamente in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata tra i 16° e i 18°. Terminata la fermentazione i vini vengono assemblati per poter creare la cuvée. La presa di spuma si svolge in bottiglia, con lieviti selezionati, come da Metodo Classico (o Champenoise). Lo spumante rimane sur lies per 12 mesi, e poi per almeno 3 dopo la sboccatura.


Tasting note:

questo Metodo Classico dalla spuma bianca e dal perlage fine e sottile si presenta con un colore paglierino. Al naso è delicato e dolcemente fruttato, spiccano aromi di zest, crosta di pane e fiori di sambuco, accompagnati da note tostate. Il sapore è secco, equilibrato, dominato da caratteri agrumati di mandarino e cedro. Il finale è lungo e la mineralità esalta la freschezza di questo versatile spumante.


Potenziale di invecchiamento:

medio-alto. In gioventù si apprezzano note floreali e agrumate, dopo diversi anni di maturazione si esaltano invece aromi di crosta di pane e spezie.

Bonarda

  • Vitigno: Croatina
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Frizzante
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo, marnoso, argilloso
  • Vendemmia: inizio Settembre
Vinificazione:

l’uva viene pigiata e il mosto rimane a contatto con le bucce per una breve macerazione in acciaio, dove rimane fino alla fine della fermentazione. Fondamentale in questa fase è il controllo della temperatura, che preserva i caratteri di frutta fresca. La rifermentazione avviene invece in autoclave.


Tasting note:

dal colore rosso intenso, la Bonarda si distingue per la sua spuma vivace ed i riflessi violacei. Il naso è intrigante e vinoso, con note predominanti di piccoli frutti rossi, accanto a uva fragola, frutta candita e kirsch. Il sapore è nel contempo morbido e pieno, dotato di buona sapidità. Ricorrono le note di frutta fresca, che ben si adattano a questo vino leggermente frizzante rendendolo estremamente beverino.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Da bere in gioventù, anche leggermente fresco.

Buttafuoco

  • Vitigno: Barbera, Croatina, Uva Rara
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: argilloso e sabbioso
  • Vendemmia: inizio Ottobre, manuale
Vinificazione:

l’uva pigiata viene lasciata a macerare per circa 15 giorni a una temperatura mai superiore ai 28°C in acciaio, dove termina la fermentazione.


Tasting note:

agli occhi il Buttafuoco si presenta come un vino dal colore rosso granata. Il profumo è estremamente complesso, deciso e caratteristico, con note fruttate quali mirtillo e prugna matura e aromi balsamici e lievemente mentolati. Ciascun vitigno contribuisce alla varietà del profilo. In bocca è un vino pieno, robusto, ma con un finale vellutato e rotondo estremamente piacevole. Difficile non amare questo rosso, che rappresenta al meglio il territorio da cui proviene.


Potenziale di invecchiamento:

medio. Si mantiene perfettamente qualche anno in cantina, a temperatura bassa e costante e buona umidità.

Cruasé

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Brut Rosè
  • Colore: Rosato
  • Tipologia: Spumante Brut
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: di origine sedimentaria caratterizzato da marne e argille finissime
  • Vendemmia: metà settembre, manuale
Vinificazione:

l’uva, raccolta manualmente con qualche giorno di anticipo sulla maturazione classica, viene diraspata e sottoposta a macerazione per circa 6 ore a temperatura controllata. Dopo la pressatura, si effettuano vinificazioni parcellari dei mosti fiore, che avvengono in acciaio a temperatura controllata tra i 16° e i 18°. Terminata la fermentazione si effettua l’assemblaggio. La rifermentazione avviene in primavera, in seguito all’aggiunta di liqueur de tirage, e dura dai dai 30 ai 36 mesi.


Tasting note:

questo Metodo Classico è un vivace rosé dalla spuma ferma e dal colore tendente al ramato pallido. Al naso sprigiona aromi di piccoli frutti di bosco freschi, quali mora e mirtillo, e petali di rosa. La spiccata acidità accentua la verticalità di questo spumante ed è controbilanciata dalla sapidità, da note di crosta di pane e frutta secca tostata. Il finale, leggermente amabile, accentua la persistenza.


Potenziale di invecchiamento:

medio-alto. La sostenuta acidità ne fa un vino adatto ai lunghi affinamenti. È comunque pronto al consumo sin dalla messa in commercio, per coloro che ne vogliono apprezzare pienamente la freschezza.

Giuditta

  • Vitigno: Barbera, Croatina, Uva Rara
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Frizzante
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: di origine sedimentaria altamente stratificato. Le componenti principali sono gesso, sabbie e argille, con buona presenza di scheletro.
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

l’uva viene diraspata e pigiata e segue poi la macerazione di mosto e bucce. La fermentazione si svolge in autoclave e viene interrotta attraverso un repentino abbassamento della temperatura, che permette di mantenere basso il grado alcolico ed avere un piacevole e naturale residuo zuccherino.


Tasting note:

Giuditta è un vino molto particolare, rosso, dolce e frizzante. Si presenta di un bel rosso rubino carico, ed al naso sprigiona aromi di marmellata di lamponi, more e uva fragola. Al palato offre una buona struttura pur mantenendo un’elevata freschezza, che ne facilita la beva. Ha un finale persistente di macedonia e succo d’uva.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Da bere in gioventù, leggermente fresco.

Il Millesimato

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Oltrepò Pavese metodo classico DOCG
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Spumante Brut
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: di origine sedimentaria con marne e argille finissime
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

le parcelle sono vendemmiate e vinificate separatamente in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata tra i 16 e i 18°. Terminate le fermentazioni inizia il delicato processo di assemblaggio delle migliori basi che, nelle annate migliori, andranno a costituire questo Millesimato. La rifermentazione e l’affinamento in bottiglia durano circa 36 mesi e sono seguiti dalla sboccatura e dalla messa in commercio.


Tasting note:

il vino ha un colore giallo intenso, con riflessi dorati. Il perlage è molto elegante e persistente. Ciò che rende speciale questo vino è l’elevata complessità. Il naso è conteso tra note di miele di Manuka e pappa reale, aromi di caramello e uvetta e un carattere tostato., Si avvertono anche la crosta di pane, i frutti tropicali e la nocciola. Al palato, ampio e rotondo, trovano spazio la prugna e lo zenzero candito. L’acidità sorregge l’invidiabile struttura ed il finale è di buona persistenza.


Potenziale di invecchiamento:

alto. Un grande vino la cui qualità perdura nel tempo, in continua metamorfosi.

Intenti

  • Vitigno: Chardonnay, Pinot Nero
  • Denominazione: Spumante Metodo Martinotti V.S.Q. Extra Dry
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Spumante Extra Dry
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: di origine sedimentaria, composto da argille e calcare
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

dopo la pressatura, il mosto fiore viene vinificato in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. La presa di spuma avviene invece in autoclave.


Tasting note:

spumante dal colore giallo paglierino tenue e delicato, con una spuma chiara ma vivace. Al naso è un vino fragrante, zuccherino, che ricorda la panna, la cannella ed i fiori bianchi. Al palato è moderatamente secco, dal sapore giovane e fresco, dominato da note di pasticceria e piccoli frutti. Buona la persistenza del finale.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Vino da apprezzare giovane.

Mafalda

  • Vitigno: Croatina
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Frizzante
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: argilloso e sabbioso
  • Vendemmia: inizio Settembre
Vinificazione:

la vendemmia è manuale. L’uva diraspata e pigiata è posta in acciaio dove, dopo una macerazione di circa due settimane, termina la fermentazione. La rifermentazione avviene invece in autoclave.


Tasting note:

vino rosso dagli spiccati riflessi violacei. Il naso è molto concentrato e si apre in note di ribes nero, macedonia, pepe rosa e, sul fondo, un sentore di cuoio. Il palato, leggermente astringente, è ravvivato dalla spuma. Anche qui sono ritrovabili intense note di frutta che persistono a lungo.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Vino da bere fresco in ogni stagione, ideale come aperitivo.

Moscato

  • Vitigno: Moscato
  • Denominazione: Oltrepò Pavese Metodo Martinotti DOC
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Spumante Dolce Metodo Charmat
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo e marmoso
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

le uve, vendemmiate manualmente, vengono sottoposte a delicata pressatura. Il mosto fiore passa poi subito in autoclave. La fermentazione, che coincide con la presa di spuma, viene arrestata dopo pochi giorni attraverso un abbassamento repentino della temperatura, al fine di preservare un gradevole residuo zuccherino naturale. Il grado alcolico finale è 7% vol.


Tasting note:

questo spumante ha un colore paglierino brillante con intensi riflessi dorati. Al naso è delicato ed il bouquet è dominato da aromi primari. Si ritrova infatti il caratteristico aroma del Moscato, dominato da frutta gialla e fiori. In bocca il perlage è persistente ed elegante. Il residuo zuccherino è bilanciato dall’acidità, che esalta la bevibilità e rende questo vino adatto anche ai palati meno esperti.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Da bere in gioventù per non perdere i caratteristici aromi varietali.

Pinot Nero - vinificato in bianco

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Frizzante
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: argilloso e calcareo
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

in seguito alla pressatura, che avviene subito dopo la vendemmia in modo da preservare purezza e colore, il vino fermenta in vasche di acciaio inox a temperatura controllata.


Tasting note:

il colore è giallo paglierino dai riflessi verdognoli. Il profumo esprime sentori netti e puliti di pesca, fiori bianchi e fragoline di bosco. Al palato si mostra un vino secco, leggermente frizzante e dotato di una equilibrata acidità. Il finale ricorda la banana e la pesca.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Vino da apprezzare giovane, non adatto all’invecchiamento.

Pinot Nero - vinificato in rosso

  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: argilloso e calcareo
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

a differenza del Pinot Nero vinificato in bianco, dopo una soffice pigiatura il mosto viene lasciato a macerare con le bucce. Il cappello viene gestito in modo delicato e costante, al fine di evitare la sovraestrazione. L’intero processo di vinificazione si svolge in acciaio, rigorosamente a temperatura controllata.


Tasting note:

questo vino si presenta di un colore rosso rubino intenso, piuttosto scuro, dai riflessi leggermente granati. Al naso colpiscono note accentuate di frutta rossa ed erbe aromatiche fresche, predominanti la ciliegia, i fiori di rosmarino ed il timo. In bocca il vino stupisce per corpo abbinato ad eleganza. L’acidità caratteristica ed il carattere quasi terroso del palato lo rendono un vino rinfrescante seppur complesso.


Potenziale di invecchiamento:

medio-basso. Da gustare nei primi anni che seguono l’imbottigliamento per non perdere verticalità e freschezza.

Pinot Nero Martinotti

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Oltrepò Pavese Metodo Martinotti DOC
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Spumante Brut
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: di origine sedimentaria. Composto in prevalenza da marne e argille fini
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

in seguito a pressatura soffice, il mosto svolge la fermentazione in vasche di acciaio, a temperatura controllata. La presa di spuma avviene in autoclave, come da metodo Martinotti (o Charmat). Il vino affina sulle fecce per un periodo di minimo 6 mesi.


Tasting note:

il colore è paglierino brillante, ravvivato dal fine perlage. Al naso il profumo è intenso, netto e pulito, caratterizzato in prevalenza da aromi secondari di frutta bianca e gialla e fiori di campo. Il palato è giovane e brioso, dominato dalla frutta. La bollicina è elegante e persistenze e la spiccata acidità accresce la beva di questo spumante.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Un ottimo esempio di metodo Martinotti, da bere appena possibile!

Riesling

  • Vitigno: Riesling Renano
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: di origine sedimentaria con marne e argille finissime
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

classica vinificazione in bianco. In seguito ad una delicata pressatura, il mosto viene vinificato in vasche di acciaio inox, a temperatura controllata. Dopo un breve periodo sulle fecce fini il vino finito viene imbottigliato.


Tasting note:

il colore è giallo paglierino scarico. Al naso si apre un ricco ventaglio di profumi, che abbraccia la vaniglia ed i fiori di lavanda, ma anche caratteri vinosi ed agrumati. Anche al palato il vino è aromatico, elegante, di elevata verticalità, con distintive di cedro e bergamotto.


Potenziale di invecchiamento:

medio-basso. Vino idealmente da apprezzare entro 3 anni dalla vendemmia.

Rose de Noir

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Spumante Brut Rosè Metodo Classico VSQ
  • Colore: Rosato
  • Tipologia: Spumante Brut
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: marne e argilla
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

la breve macerazione che segue la diraspatura ne determina il colore pallido, tendente al ramato. In seguito a pressatura, il mosto fiore fermenta in acciaio a temperatura controllata. La seconda fermentazione avviene in bottiglia e l’affinamento sulle fecce, che precede la sboccatura, dura 12 mesi.


Tasting note:

il colore è ramato scarico ed il perlage fine. Al naso ricorda il ribes, il mallo di noce e la crosta di pane. Al palato dominano aromi di fragola e piccoli frutti, accompagnati da caratteri tostati e leggermente speziati.


Potenziale di invecchiamento:

medio. Vino che, se conservato correttamente, rimane interessante nel tempo.

Sole del Mattino

  • Vitigno: Chardonnay, Riesling
  • Denominazione: Provincia di Pavia Bianco IGT
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

la vendemmia è manuale e la pressatura soffice. a fermentazione avviene in acciaio a temperatura controllata. A vinificazione terminata, il vino affina sulle fecce fini per circa 4 mesi, fase che contribuisce alla struttura ed al corpo di questo bianco.


Tasting note:

il vino stupisce con un brillante e intenso colore giallo limone, che viene ripreso dalle note agrumate del naso, abbinate a profumi fruttati di albicocca e ananas, con un tocco di caprifoglio e zenzero candito. La struttura del Riesling è bilanciata da una buona acidità. Il profilo aromatico del palato è decisamente esotico, predominato da mango e litchi.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Da aprire in gioventù per godere appieno dei gradevoli aromi fruttati.

Tomaso

  • Vitigno: Barbera, Croatina, Uva Rara
  • Denominazione: Vino Rosso
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: molto stratificato. Gessoso, sabbioso e argilloso
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

la macerazione sulle bucce dura due settimane al massimo. Al termine della fermentazione la maturazione avviene in botti medie e grandi di quercia e dura solitamente 12 mesi. Si protrae fino a 24 sono in rare annate.


Tasting note:

il colore è di un rosso rubino profondo, con lievissime sfumature granate. Al naso si mostra subito come un vino robusto, dal gran carattere. Il profilo aromatico è particolarmente complesso e intenso con note di testa di uva passa, mora e visciola. Successivamente emergono note tostate, di cuoio e tabacco dando vita a un bouquet ricco, nel quale la balsamicità conferisce freschezza. In bocca è pieno, intenso. La freschezza riequilibra il palato che si asciuga per la presenza del tannino. Il finale è lungo, con gradevoli sentori di radice di liquirizia.


Potenziale di invecchiamento:

alto. La pronunciata longevità, cui contribuisce l’invecchiamento in legno, ne permettono una conservazione in cantina per diversi anni.