The Producers

Uggiano

È interessante come il mondo dell’enologia, in particolar modo in Italia, tenda a ruotare spesso e volentieri attorno all’idea di azienda a conduzione famigliare, legata a un’eredità tramandata di generazione in generazione. Non sempre si è così fortunati da nascere con un’azienda tra le mani. Quando ciò non capita ma ci sono passione e competenza, l’unica è stringere i denti, arrotolare le maniche e mettersi all’opera.

La cantina Uggiano nasce nel 1976 dalla passione comune di un gruppo di imprenditori bergamaschi, decisi a fare del vino, oltre che un hobby, anche un lavoro. Appassionati di vini toscani e guidati dall’expertise dell’enologo Giuseppe Losapio, si stabiliscono a San Vincenzo a Torri, affascinante paesino nei colli fiorentini.

La forza di Uggiano sta nello staff, accuratamente selezionato: con l’enologo fondatore sono infatti oggi tre i collaboratori storici, cresciuti con Uggiano, ognuno con un ramo di lavoro dedicato. Fabio Martelli gestisce l’aspetto amministrativo/finanziario dell’azienda con precisione ed esperienza, Daniele Prosperi dirige la produzione con talento naturale ed un curriculum importante e Giacomo Fossati ricopre il ruolo di exports & sales manager con profonda comprensione delle persone e dei mercati.
L’azienda produce diverse linee di prodotti; noi abbiamo scelto di proporvi Roccialta, che con una selezione di 4 Chianti di altissimo livello sa raccontare il potenziale dei Colli Fiorentini e la vittoria di Uggiano.

Scroll Down

Vini

“Roccialta” Chianti

  • Vitigno: Canaiolo, Sangiovese
  • Denominazione: Chianti DOCG
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: medio impasto
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

dopo una soffice pigiatura, il mosto viene sottoposto alla fermentazione alcolica con macerazione in serbatoi di acciaio inox a una temperatura controllata tra i 26-28°C, con movimenti ripetuti per favorire il contatto tra mosto e bucce. La macerazione dura 10-15 giorni e si procede poi con la svinatura. A differenza delle Riserve e del Chianti Classico, in questo caso il vino non fa passaggi in legno e affina solo in serbatoi di acciaio inox.


Tasting note:

questo vino è di colore rosso rubino vivace, caratterizzato da un bouquet persistente e fruttato, con note di amarena e uva fragola e una punta vegetale. Quando bevuto giovane è caratterizzato da una leggera tannicità, che si ammorbidisce nel tempo dando vita a un vino rotondo e vellutato. Il palato è pulito ed elegante, con un retrogusto armonico e piacevole. La briosa acidità contribuisce all’equilibrio.


Potenziale di invecchiamento:

medio-basso. Vino da bere piuttosto giovane per la freschezza dei suoi profumi.

“Roccialta” Chianti Classico

  • Vitigno: Canaiolo, Sangiovese
  • Denominazione: Chianti Classico DOCG
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: medio impasto
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

dopo una soffice pigiatura, il mosto viene sottoposto alla fermentazione alcolica con macerazione in serbatoi di acciaio inox a una temperatura controllata tra i 26-28°C, con movimenti ripetuti per favorire l’estrazione di tannini e colore. Dopo 10-15 giorni si procede con la svinatura ed il vino viene spostato in grandi botti di legno da 30/60 hl, dove rimane 6-8 mesi ad affinare. Prima di venire imbottigliato e di trascorrere almeno altri 6 mesi in bottiglia, il vino passa un ulteriore periodo di maturazione in botti di acciaio inox.


Tasting note:

nel calice il vino è rosso rubino vivace, con un intenso e persistente profumo fruttato e tostato. Sono evidenti le note di liquirizia, pepe e ciliegia. Percepibile anche il sentore vanigliato del legno, seppure meno marcato della riserva. Il sapore è asciutto ed equilibrato, con tannini importanti ma mai eccessivi.


Potenziale di invecchiamento:

medio-alto. Vino già pronto da bere, ma che può regalare grandi sorprese dopo diversi anni di maturazione in cantina.

“Roccialta” Chianti Classico Riserva

  • Vitigno: Canaiolo, Sangiovese
  • Denominazione: Chianti Classico Riserva DOCG
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: argillo-calcareo, con buona presenza di scheletro
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

dopo una soffice pigiatura, il mosto viene posto in serbatoi di acciaio inox per la macerazione sulle bucce e la fermentazione alcolica a una temperatura controllata tra i 26-28°C, con movimenti ripetuti per estrarre tannini e colore. Dopo 10-15 giorni si svina ed il vino ottenuto rimane 14 mesi in grandi botti di legno da 30/60 hl ad affinare. L’invecchiamento continua poi in bottiglia per almeno altri 12 mesi.


Tasting note:

nel calice è di un bel rosso rubino intenso con riflessi granata. Al naso, complesso e intenso, sono percepibili note di kirsch, frutti rossi, vaniglia e legno tostato. Il palato è caratterizzato da un intenso aroma di prugna matura e frutti di bosco, con un mouthfeel asciutto e armonico, ancora piuttosto giovane. Estremamente piacevole è l’importante nota minerale che dona verticalità ed equilibrio. Il finale è rotondo e persistente.


Potenziale di invecchiamento:

alto. Vino caratterizzato da grande longevità e che necessita di qualche anno prima di raggiungere la piena maturità.

“Roccialta” Chianti Riserva

  • Vitigno: Canaiolo, Sangiovese
  • Denominazione: Chianti Riserva DOCG
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: medio impasto
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

dopo diraspatura e pigiatura, il mosto viene sottoposto alla fermentazione alcolica con macerazione in serbatoi di acciaio inox a una temperatura controllata tra i 28-30°C, con movimenti ripetuti per estrarre tannini e colore. Dopo 10-15 giorni si procede con la svinatura ed il vino viene spostato in botti di rovere di Slavonia da 30 hl, dove rimane 6-8 mesi ad affinare. Il vino trascorre un breve periodo in acciaio prima di venire imbottigliato e rimane poi 3 mesi in bottiglia prima dell’immissione in commercio.


Tasting note:

di un bel colore rosso rubino con riflessi granata, questo vino si caratterizza per un aroma complesso di frutta e spezie, con una predominanza di amarena, pepe bianco e cannella. In coda si percepisce anche una nota di caffè tostato, che richiama il legno. Il mouthfeel è morbido e avvolgente, lasciando la bocca pulita dopo un retrogusto piacevolmente tannico e persistente.


Potenziale di invecchiamento:

medio-alto. Può essere conservato in cantina ed aperto fra qualche anno, ciò nonostante risulta già estremamente piacevole.