The Producers

Vallepicciola

Solo il meglio del meglio a Vallepicciola. Tutti gli aspetti di quest’azienda di recentissimo avviamento si fondono in un cosmo di efficienza per dare vita a vini di alta qualità, che rispecchino il potenziale della modernità. I solitamente estremi poli di tecnologia e natura vengono presi per mano e fatti incontrare al centro, dove un equilibrio di rara esistenza setta le basi dell’azienda.

La cantina, finita di costruire appena un anno fa nel cuore del Chianti Classico, sta già stupendo il mondo dell’enologia con vini premiati. Costruita da un progetto di Margherita Gozzi, è parzialmente interrata sotto il declivio di una conca naturale, la cui forma è diventata impronta per la struttura dell’azienda. Quasi un tempio minimale del vino, pensato con l'obiettivo di divenire parte integrante del territorio circostante, con ampie vetrate e materiali ragionati. Gli alti soffitti degli interni, l’estrema attenzione a silenzio e pulizia e l’aspetto high tech dei dettagli d’arredo contribuiscono a coinvolgere il visitatore, lo staff, e perché no, anche il vino, in uno stato di meditazione.

Rimangono poi pochi dubbi sul carattere dei vini quando si pensa che a dirigerli è Riccardo Cotarella, enologo di fama mondiale con una Laurea Honoris Causa alle spalle. La sua esperienza senza pari, abbinata ai macchinari più prestigiosi del mercato enologico e a una selezione di vitigni non accurata, di più, fanno sì che la strada per questa cantina sia quasi del tutto spianata.

Scroll Down

Vini

Chianti Classico

  • Vitigno: Sangiovese
  • Denominazione: Chianti Classico DOCG
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: calcareo/argilloso con presenza di galestro
  • Vendemmia: manuale, in cassette, a fine settembre/prima decade di ottobre
Vinificazione:

il procedimento di vinificazione è simile a quello dei Chianti Classico Riserva e Gran Selezione, ciò che varia è la durata di macerazione e affinamento in legno. Le uve, diraspate e pigiate, vengono poste in piccoli tini di acciaio inox a temperatura controllata, dove avvengono fermentazione alcolica e macerazione e in cui rimangono per 10 giorni. Dopo la svinatura il vino viene travasato in botti grandi e barriques e l’affinamento in legno è di 12 mesi.


Tasting note:

di un bel colore rubino brillante, questo vino presenta al naso note di amarena e ribes nero, con un sentore di vaniglia derivante dal contatto con il legno. I tannini sono morbidi e vellutati e una persistenza retrolfattiva lunga e intensa.


Potenziale di invecchiamento:

medio. Vino la cui struttura ne permette l’affinamento in bottiglia per qualche anno. Pronto alla beva già alla messa in commercio.

Boscobruno

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Toscana IGT
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: calcareo/argilloso con presenza di galestro
  • Vendemmia: manuale, nella terza decade di settembre
Vinificazione:

dopo diraspatura e pigiatura il mosto viene lasciato a macerare a contatto con le bucce in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata per circa 5-7 giorni, durante i quali si compie anche la fermentazione alcolica. Trascorso questo periodo si procede con la svinatura e si trasferisce il vino in barriques di rovere francese, dove la fermentazione malolattica e un periodo di invecchiamento di circa 8-10 mesi gli conferiscono la morbidezza e complessità caratteristica. Il vino ottenuto riposa poi ancora un anno in bottiglia prima di venir messo in commercio.


Tasting note:

all’occhio si contraddistingue per un colore rosso granato intenso e brillante, con sfumature variabili in base all’invecchiamento. Il profumo è ricco e intenso, con sentori complessi di spezie e frutti rossi. La struttura di questo vino stupisce al palato, con una complessità e un’eleganza bilanciate dai tannini decisi, ma domati dal legno. Una lunga persistenza fruttata.


Potenziale di invecchiamento:

medio-alto. Un vino che può essere conservato in cantina molto anni, con un’evoluzione lenta ed estremamente interessante.

Chianti Classico “Gran Selezione”

  • Vitigno: Sangiovese
  • Denominazione: Chianti Classico DOCG
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: argillo-calcareo con presenza di galestro e alberese
  • Vendemmia: manuale, in cassette, a fine settembre/prima decade di ottobre
Vinificazione:

le uve, diraspate e pigiate, vengono poste in piccoli tini di acciaio inox a temperatura controllata, dove avvengono fermentazione alcolica e macerazione e in cui rimangono per circa 15 giorni. Dopo la svinatura il vino, separato dalle vinacce, viene travasato in botti di rovere francese in cui ha inizio la fermentazione malolattica. L’invecchiamento in legno, che avviene in barriques, tonneaux e botti grandi, ha una durata di circa 24 mesi, ed è seguito da un ulteriore affinamento in bottiglia di 6 mesi, al termine del quale il vino viene messo sul mercato.


Tasting note:

nel calice si presenta un vino rosso rubino intenso, con sfumature violacee caratteristiche dell’uvaggio. Al naso si percepiscono piccoli frutti quali more e mirtilli, ma anche prugna matura e uvetta, e una nota vanigliata associabile al passaggio in barriques. Al palato il vino risulta estremamente corposo e strutturato, con una trama aromatica complessa ed un tannino presente ed ancora piuttosto teso.


Potenziale di invecchiamento:

alto. Vino dotato di straordinaria longevità, da apprezzare nel tempo. Si consiglia di aprirlo a qualche anno dalla messa in commercio.

Chianti Classico “Riserva”

  • Vitigno: Sangiovese
  • Denominazione: Chianti Classico DOCG
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: calcareo/argilloso con presenza di galestro e alberese
  • Vendemmia: manuale, in cassette, a fine settembre/prima decade di ottobre
Vinificazione:

le uve, diraspate e pigiate, vengono poste in piccoli tini di acciaio inox a temperatura controllata, dove avvengono fermentazione alcolica e macerazione e in cui rimangono per circa 15 giorni. Dopo la svinatura il vino, separato dalle vinacce, viene travasato in botti di rovere francese in cui ha inizio la fermentazione malolattica. La differenza tra questa riserva e la “gran selezione” consta nella durata dell’invecchiamento in legno, che in questo caso ha una durata più breve, di circa 18-20 mesi. Il vino affina poi in bottiglia per 6 mesi, prima della messa in commercio.


Tasting note:

nel calice si presenta un vino rosso rubino intenso, con sfumature violacee caratteristiche della varietà. Al naso sono facilmente percepibili aromi di frutti di bosco, quali ribes e lampone e di frutta rossa. Intense sono anche le note speziate che derivano dalla tostatura del legno, quali vaniglia e caffè. In bocca si ha un tannino importante ma piuttosto morbido e vellutato. Uno spiccato carattere minerale contribuisce all’equilibrio. La persistenza è notevole, con un finale sapido e fruttato.


Potenziale di invecchiamento:

medio-alto. Se conservato in maniera ottimale è un vino di grande longevità, il cui profilo aromatico evolve verso la frutta matura e le spezie.

Lugherino

  • Vitigno: Chardonnay
  • Denominazione: Toscana IGT
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: calcareo/argilloso con presenza di galestro
  • Vendemmia: prima decade di settembre
Vinificazione:

la vinificazione di questo Chardonnay avviene in riduzione, tramite l’utilizzo di gas inerte e ghiaccio secco durante la pressatura per ridurre al minimo il contatto del mosto con l’ossigeno, e preservare quindi al meglio le caratteristiche aromatiche dell’uva. Il mosto viene poi trasferito in serbatoi di acciaio di piccole dimensioni per la decantazione statica, che permette di raggiungere la chiarifica in 12-24 ore. Il vino fermenta in acciaio ed affina sulle fecce fini per 6 mesi. Rimane in bottiglia per almeno 4 mesi prima della messa in commercio.


Tasting note:

di colore giallo paglierino, questo vino presenta al naso delicate note di frutta gialla, quali pesca e banana e di fiori, in modo particolare iris e camomilla. Al palato è un vino pulito ed elegante, estremamente aromatico, caratterizzato da una buona intensità e da un finale persistente.


Potenziale di invecchiamento:

medio. La struttura e l’intensità aromatica ne permettono un affinamento in bottiglia di qualche anno.

Lugherino Rosato

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Toscana IGT
  • Colore: Rosato
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: calcareo/argilloso con presenza di galestro e alberese
  • Vendemmia: fine agosto/prima decade di settembre
Vinificazione:

il processo di vinificazione di questo Pinot Nero è uguale a quello adottato per lo Chardonnay nel Lugherino bianco: si lavora in riduzione, al fine di evitare il più possibile il contatto tra mosto e ossigeno e in modo da preservare i caratteri floreali e fruttati. Per tale ragione si utilizzano gas inerte e ghiaccio secco durante la pressatura. Il mosto viene poi trasferito in serbatoi di acciaio di piccole dimensioni per la decantazione statica, che permette di raggiungere la chiarificazione in circa 12 ore. Il vino fermenta in acciaio, dove affina sulle fecce fini per 6 mesi.


Tasting note:

il processo di vinificazione dona questo Pinot Nero uno splendido colore rosato intenso e brillante ed esalta le sue potenzialità aromatiche portando alla luce molteplici note fruttate e floreali. Dominano la scena i mirtilli rossi e le fragoline, come i fiori di sambuco ed i petali di rosa. La spiccata aromaticità si ritrova al palato, con una bocca pulita ed elegante e un finale equilibrato e persistente.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Vino fruttato e beverino, da bere giovane.

Perlinetto

  • Vitigno: Pinot Nero, Sangiovese
  • Denominazione: Spumante Brut Metodo Classico
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Spumante Brut
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: calcareo/argilloso con presenza di elevato scheletro
  • Vendemmia: ultima settimana di agosto
Vinificazione:

le uve vengono pressate delicatamente con gas inerte e ghiaccio secco a protezione contro l'ossidazione ed il mosto fiore viene poi trasferito in serbatoi di acciaio inox termocondizionati, in cui avviene la fermentazione alcolica. Al termine della fermentazione si ha un passaggio in legno, in barriques di rovere francese. La seconda fase inizia con il trasferimento del vino base in bottiglia, dove avviene la rifermentazione ed in cui rimane sulle fecce per 48-50 mesi, affinando e accrescendo corpo e struttura. In seguito alla sboccatura lo spumante riposa in bottiglia per 6 ulteriori mesi.


Tasting note:

all’occhio si presenta di colore giallo intenso con riflessi dorati. La spuma è compatta e avvolgente ed il perlage fine e persistente. Al naso è fresco e complesso, caratterizzato da note fruttate di pesca matura, di crosta di pane e pasticceria. Al palato è un vino equilibrato e sapido, di grande struttura, con un finale deciso e persistente.


Potenziale di invecchiamento:

alto. Il lungo affinamento sulle fecce rende questo vino estremamente longevo ed intrigante.

Pievasciata

  • Vitigno: Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Sangiovese
  • Denominazione: Toscana IGT
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: calcareo/argilloso con presenza di galestro e alberese
  • Vendemmia: terza decade di settembre
Vinificazione:

dopo una soffice pigiatura il mosto trascorre 7-10 giorni a macerare sulle bucce in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata, dove avviene la fermentazione alcolica. Il vino viene poi trasferito in barriques di rovere francese, dove, una volta completata la fermentazione malolattica, rimane ad affinare per 8-10 mesi. La messa in commercio è preceduta da un ulteriore affinamento in bottiglia di circa 6 mesi.


Tasting note:

nel calice è rosso rubino intenso con riflessi violacei. Il naso è intenso e profumato, con ampi sentori di ciliegia matura, tabacco e spezie. È presente anche un carattere balsamico. In bocca è ricco, intenso ed elegante.


Potenziale di invecchiamento:

medio-alto. Il blend ben si presta a lunghi affinamenti in cantina, regalando piacevoli sorprese nel tempo.

Quercegrosse

  • Vitigno: Merlot
  • Denominazione: Toscana IGT
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Toscana
  • Terreno: calcareo/argilloso con presenza di galestro e alberese
  • Vendemmia: terza decade di settembre
Vinificazione:

l’uva viene diraspata, pigiata e lasciata a macerare in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata per 20-25 giorni, periodo in cui si completa anche la fermentazione alcolica. La fermentazione malolattica avviene in barriques di rovere francese, di cui il 30% nuove, dove poi il vino rimane ad affinare per circa 12 mesi. La messa in commercio è preceduta da un affinamento in bottiglia di 6 mesi.


Tasting note:

un vino rosso rubino intenso, con note di frutti rossi come ciliegia e amarena, completati da sentori di erba tagliata, rosmarino e foglie di tè, che ne aumentano la complessità. Il palato viene avvolto da tannini setosi, addolciti dall’affinamento, per un mouthfeel elegante e persistente.


Potenziale di invecchiamento:

medio-alto. Vino di elevata complessità e struttura, adatto a lunghe maturazioni in bottiglia.