The Producers

Ca' Montebello

Il buon vino è frutto della giusta terra, di un grande enologo e di attrezzatura adeguata. Prendi questi elementi e aggiungici la forza di una famiglia unita, che riconosce i punti di forza di ogni membro e ne fa il suo trademark: è qui che il prodotto assume carattere.
E l’Azienda Agricola “Cà Montebello” il carattere lo imbottiglia sotto forma di un vino trasparente, genuino. Poco legno per non mascherare le note fresche e minerali che, con l’utilizzo del freddo in vinificazione, mantengono i sentori di frutta giovane.

Quaranta ettari di terreno nella provincia di Pavia, in specifico nella località Montebello riconosciuta appunto per la vocazione al vino della sua terra calcarea - argillosa.

Il titolare, Luigi Scarani, sostiene le fondamenta con un talento raro per la viticoltura e un ancor più raro savoir faire, impressione indelebile nei ricordi dei visitatori.Tutti nella famiglia contribuiscono: la moglie Ines con le redini dell’amministrazione, il figlio Alberto con un talento naturale nella vendita e nelle relazioni commerciali e la figlia Cristina, creativa della famiglia, che aggiunge un tocco artistico in cantina.

Il culto condiviso per la terra e la riconoscenza per i risultati ottenuti negli anni fanno del loro lavoro un’agricoltura ragionata, nel pieno rispetto dei bisogni della natura e delle tempistiche dei vigneti.

Scroll Down

Vini

Barbera ferma

  • Vitigno: Barbera
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Emilia Romagna
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: fine settembre
Vinificazione:

l’uva diraspata e pigiata subisce una macerazione che va dai dieci ai dodici giorni, in funzione delle caratteristiche dell’annata. Il vino ottenuto affina poi in barriques francesi o austriache per circa 12 mesi prima di venire imbottigliato.


Tasting note:

un vino rosso rubino intenso, che evolve al granato con l’invecchiamento. Al naso sono percepibili intensi profumi fruttati che ricordano la fragranza della prugna, con delicati sentori di cuoio e spezie. In bocca è un vino pieno ed avvolgente, piacevolmente persistente e di buona armonia. Anche qui escono tracce di frutta: prugna, mora e ciliegia. E’ un vino da meditazione, con un’acidità non invadente ed un’importante struttura.


Potenziale di invecchiamento:

alto. Rosso da apprezzare in gioventù o da aspettare qualche anno, per seguirne l’evoluzione aromatica che favorirà note di frutta matura.

Buttafuoco

  • Vitigno: Barbera, Croatina, Uva Rara
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: fine settembre
Vinificazione:

l’uva diraspata e pigiata subisce una macerazione che va dagli otto ai dieci giorni, in funzione delle caratteristiche dell’annata. Il 70% del vino ottenuto viene poi affinato in acciaio, mentre il restante 30% in botte grande, il tutto per una durata di 7/8 mesi. Una volta assemblati riposeranno per ulteriori 2 mesi in bottiglia.


Tasting note:

impenetrabile all’occhio, questo vino di colore rubino intenso stupisce con la complessità del suo profumo. Note speziate si fondono a sentori di frutta cotta quali amarena e prugna, per poi avvolgere il palato con un calore e una corposità prevedibile.


Potenziale di invecchiamento:

alto. Nonostante la Croatina non sia una varietà da invecchiamento, la Barbera conferisce a questo vino un’elevata longevità, rendendolo un rosso di grande struttura. Il risultato è un vino da apprezzare in gioventù o da aspettare, per seguirne l’evoluzione.

Montebello

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: VQPRD
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Spumante Brut
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: fine settembre, manuale
Vinificazione:

dopo la raccolta manuale segue la vinificazione in bianco. L’uva è sottoposta ad una soffice pressatura e il mosto viene posto in serbatoi d’acciaio inox a temperatura rigorosamente controllata per una prima fermentazione. Nella primavera successiva il vino base viene imbottigliato con l’aggiunta di lieviti selezionati. Le bottiglie riposano al fresco della cantina per altri 24 mesi per favorire la presa di spuma e l’affinamento.


Tasting note:

questo spumante brut metodo classico è di colore paglierino brillante, con un perlage fine e persistente e una spuma cremosa. Al naso è intenso e raffinato, con fresche note floreali amalgamate a delicati profumi di lieviti e crosta di pane. Conquista con un gusto pieno, morbido e suadente dalla grande struttura e con una spiccata nota iodata che dinamizza la beva.


Potenziale di invecchiamento:

elevata longevità. Può essere bevuto in gioventù per apprezzarne la freschezza e le note floreali ma è consigliabile anche seguirne l’evoluzione nel tempo, che favorirà le note tostate e speziate.

Montebello Rosé

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: VQPRD
  • Colore: Rosato
  • Tipologia: Spumante Brut
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: fine settembre, manuale
Vinificazione:

dopo la raccolta manuale,una soffice pigiatura ed una macerazione sulle bucce di 24 ore, il mosto di un giorno viene posto in serbatoi d’acciaio inox a temperatura rigorosamente controllata per una prima fermentazione. Nella primavera successiva il vino base viene imbottigliato con l’aggiunta di lieviti selezionati. Le bottiglie riposano al fresco della cantina per altri 18/24 mesi per favorire la presa di spuma e l’affinamento.


Tasting note:

si presenta con un intrigante colore rosa brillante, un perlage fine e continuo e una spuma ampia e persistente. Il profumo è delicato e fragrante, con caratteristiche note di fragoline di bosco e tenui aromi di lieviti che ben si fondono con una piacevole vinosità. In bocca questo spumante brut rosato metodo classico rimane elegante e carezzevole.


Potenziale di invecchiamento:

medio. Può essere bevuto in gioventù per apprezzarne la freschezza e le note fruttate ma è possibile anche seguirne l’evoluzione nel tempo, che favorirà le note tostate e speziate.

Moscato IGT

  • Vitigno: Moscato
  • Denominazione: Provincia Pavia IGT
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Dolce e Frizzante
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

l’uva, vendemmiata ad alto grado zuccherino, viene pigiata e rimane a contatto con le bucce a bassa temperatura per 24 ore. A seguire viene fatta la svinatura del “fiore” e si pone il mosto in autoclavi, dove, a temperatura controllata, inizia la fermentazione. Prima dell’imbottigliamento avviene la presa di spuma, che permette al vino di rifermentare naturalmente. Si procede poi con il travaso in bottiglia.


Tasting note:

un bianco di colore giallo paglierino con riflessi dorati, con bolle fini e persistenti. Il profumo inebria con sentori di fiori e frutta quali pesche e albicocche, con note che ricordano la salvia e le spezie dolci. Dopo un’entrata delicata la bocca si riempie della dolcezza tipica dell’uva Moscato, equilibrata da un leggero comparto acido che invita al sorso successivo.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Bianco da bere in gioventù per non perdere le note fruttate e la gradevole acidità.

Pinot Grigio IGT

  • Vitigno: Pinot Grigio
  • Denominazione: Provincia Pavia IGT
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: metà settembre, manuale
Vinificazione:

dopo la raccolta e una soffice pressatura il mosto viene posto a fermentare in vasche d’acciaio inox a temperatura controllata. Le fecce nobili restano a contatto con il vino per un lungo periodo, al fine di far emergere la caratteristica complessità aromatica di questa varietà. Il vino viene conservato a bassa temperatura fino al momento dell’imbottigliamento.


Tasting note:

questo vino si presenta di un giallo paglierino tenue con riflessi verdognoli. Al naso sono facilmente individuabili le note fruttate caratteristiche del vitigno, in modo particolare la pera matura che risalta sulle altre. Il sapore è secco, moderatamente sapido, armonico e di buona struttura.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Bianco da bere in gioventù per non perdere le piacevoli note fruttate.

Pinot Nero IGT

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Provincia Pavia IGT
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

l’uva diraspata e pigiata subisce una macerazione che va dai dieci ai quindici giorni, in funzione delle caratteristiche dell’annata. I vinaccioli vengono rimossi fra il settimo e l’ottavo giorno di contatto con le bucce. Il vino ottenuto affina in serbatoi di acciaio per 6 mesi, per poi trascorrere un minimo di 4 mesi in bottiglia.


Tasting note:

un rosso in cui il rubino resta chiaro data la scarsa colorazione della polpa del Pinot, ma che recupera intensità con la fruttata eleganza del naso. Un mix di bacche rosse dalle quali emergono con decisione ribes e marasca. Al palato è moderatamente tannico, di corpo, elegante. Sono ritrovabili note di pelle e cioccolato nero, con un’elevata speziatura. Questo particolare profilo aromatico, unico nella regione, è riconducibile al vigneto. Quest’ultimo si trova infatti sulla vetta di una collina e si affaccia sulla pianura circostante, in una posizione molto panoramica. L’altitudine, che assicura un’elevata escursione termica tra notte e dì, ed il suolo determinano l’intensità e la tipicità del bouquet.


Potenziale di invecchiamento:

alto. Rosso da apprezzare in gioventù o da aspettare qualche anno, per seguirne l’evoluzione aromatica che favorirà le note speziate.

Pinot Nero vinificato in bianco

  • Vitigno: Pinot Nero
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Bianco
  • Tipologia: Fermo
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

dopo la raccolta e una soffice pressatura il mosto viene portato a 10°C e lasciato a riposo per 24 ore. La fermentazione avviene in purezza in autoclavi d’acciaio, a temperatura controllata e con l’utilizzo di lieviti selezionati. Il vino ottenuto viene affinato in serbatoi di acciaio inox per circa 6 mesi.


Tasting note:

dal colore giallo paglierino luminoso e brillante, questo vino si presenta con un profumo giovane e caratteristico, con note fruttate di mela e pesca e sentori minerali. In bocca è elegante, morbido, di buona struttura e lunga persistenza.


Potenziale di invecchiamento:

medio. La spiccata sapidità, da gustare in gioventù o da aspettare qualche anno, per seguirne l’evoluzione aromatica.

Sangue di Giuda

  • Vitigno: Barbera, Croatina, Uva Rara
  • Denominazione: Oltrepò Pavese DOC
  • Colore: Rosso
  • Tipologia: Dolce e Frizzante
  • Regione: Italia/Lombardia
  • Terreno: calcareo/argilloso
  • Vendemmia: metà settembre
Vinificazione:

l’uva diraspata e pigiata subisce una macerazione a temperatura controllata per mantenere alto il grado zuccherino. A seguire viene fatta la svinatura del “fiore” e si pone il mosto in autoclavi. Con la presa di spuma inizia la fermentazione a temperatura controllata, al termine della quale il vino viene imbottigliato.


Tasting note:

un vino dolce dal colore rosso rubino acceso con riflessi tendenti al violaceo. Al naso è intenso e vinoso, con sentori di confettura di mirtillo e lampone e di petali appassiti di violetta. In bocca è carezzevole e fragrante, di buon corpo e morbidezza senza raggiungere la stucchevolezza grazie alla buona acidità.


Potenziale di invecchiamento:

basso. Rosso da bere in gioventù per non perdere le piacevoli note fruttate.